Movimento Emmaus

emmaus

Nel 1947 in Francia migliaia di famiglie sono senza casa. Le ragioni? Decenni senza la costruzione di alloggi sociali, gli effetti della seconda guerra mondiale. Fu allora che un sacerdote cattolico ex-combattente della resistenza, Abbé Pierre prende in affitto una casa a Neuilly-Plaisance, nei pressi di Parigi ed apre un ostello internazionale della gioventù. L’Abbé Pierre chiama questa casa “EMMAUS”, dal nome del villaggio della Palestina, dove, secondo la Bibbia, Gesù apparve il Lunedi di Pasqua, risorto ai suoi discepoli. Novembre 1949: chiamato a vedere un uomo disperato che aveva tentato il suicidio, l’Abbé Pierre gli chiese di andare ad aiutarlo … per aiutare gli altri: costruire alloggi per famiglie senza casa. George che accettò divenne così il primo comunitario Emmaus.Aveva ricevuto quel giorno l’unica cosa di cui aveva bisogno: una ragione per vivere.

 

Altri uomini disperati arrivarano a Emmaus. Le famiglie in cerca di riparo sono sempre più numerose. Per loro, i comunitari stanno costruendo alloggi di emergenza. 

Nel 1951, l’Abbé Pierre lascia il Parlamento. Senza indennità, finiscono I soldi e l’Abbé Pierre decide di chiedere l’elemosina a Parigi. i comunitari rifiutano questa idea e trovano la soluzione: raccogliere cose vecchie e inutilizzate e rivenderle come materiale usato . Nasce così la prima regola : “Noi non accetteremo mai che il nostro sostentamento dipenda da qualcosa di diverso dal nostro lavoro”.

Inverno 1954: sfrattata dalla sua casa, una donna muore di freddo in strada, un bambino muore in una roulotte. 1 febbraio 1954: l’ Abbé Pierre lancia una appello travolgente alla radio , tutta la Francia reagisce e arrivano numerose donazioni : coperte, stufe, denaro, mobili…

La popolarità dell’Abbe Pierre e dei suoi comunitari fa giro del mondo.

 

Le loro azioni e le loro lotte sono simili a quelle condotte in altri continenti: Asia, America Latina …. Università e gruppi cristiani invitano l’Abbé Pierre a tenere conferenze in Canada, Stati Uniti, Cile, Svezia, Libano … Nel 1956, iniziò una serie di viaggi in tutto il mondo. 

Nel 1963, visitò i gruppi Emmaus in America Latina. La sua barca affonda nel River Plate e la stampa mondiale annuncia la sua morte.

 

Fino allora unico collegamento tra tutti questi gruppi, l’Abbé Pierre decide di convocare una Assemblea Mondiale.

Per sei anni visita I gruppi Emmaus di tutto il mondo per preparare la prima Assemblea Mondiale. Nel 1969, a Berna (Svizzera) 70 gruppi provenienti da 20 paesi adottano il Manifesto Universale del Movimento Emmaus e decidono di creare una segreteria di collegamento internazionale. 

Nel 1971, l’Assemblea Generale di Montreal (Canada) adotta lo statuto internazionale di Emmaus “per continuare il lavoro iniziato nel 1949” e delinea geograficamente le zone.

About Author: emmausarezzo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>